Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2008

IL Cristiano è un ricercatore instancabile della verità.

Persona intelligente, vive la propria vita nella sua interezza e non “tirando a campare”,

poichè la considera un bene prezioso da spendere, per acquistare maggiore ricchezza,

e da custodire, per non farla rapire dalla morte.

L’amore è la sua specialità e la sua massima aspirazione, da non confondere con

l’amore inteso come sentimento sensibile, finalizzato alla sensualità;

bensì l’amore che lo conduce alla rinuncia e al sacrificio per l’altro, nel dono di

se stesso e con gioia.

E’ una persona onesta fino a quell’eccesso che può sembrare esibizione, ma che non lo è,

in virtù di quella sua condotta sempre corretta ed esemplare.

Puntuale sempre e in ogni occasione: sul lavoro, negli appuntamenti, nelle promesse;

ligio nel fare il proprio dovere, rispettoso verso chiunque,

sà dosare al meglio la sua cortesia e la sua disponibilità.

Non sciocco, nè melense, ma in pace, il suo volto esprime serenità sempre anche quando

vive delle preoccupazioni, poichè la sua forza è Dio.

Educato nei modi e nel parlare, non usa un linguaggio volgare nè scurrile verso

gli altri e quando viene offeso, applica la carità fraterna esercitando

le virtù del perdono e della correzione, mostrando all’altro il male commesso.

Corretto in automobile, rispetta con diligenza le regole del codice della strada,

usa la prudenza e non fomenta  alcuna discussione.

Pacifista vero, non porterà mai bandiere come baluardo, nè parteciperà a

manifestazioni e cortei, neanche in nome della pace.

La preghiera è il suo riposo e la Santa Eucarestia il suo cibo quotidiano,

la Madre di Dio, Maria SS, è la madre sua.

Rifugge da feste infarcite di mondanità, da balli, e musiche rock,

ma partecipa volentieri a spettacoli teatrali, concerti di musica sacra e classica,

accanto a familiari ed amici .

Non si lascerà mai abbagliare dai prestigi nè dal fulgore del denaro.

Gesù Cristo sarà l’unico suo modello e a Sua imitazione dovrà obbedienza al Padre.

Questo è il Cristiano! Chi vuole seguirlo in questo itinerario?

Solo chi ha coraggio e chi ama la vita!

Read Full Post »

Angeli del cielo,

benedite il Signore.

Potenze tutte della terra,

benedite il Signore.

Stelle e astri del cielo,

benedite il Signore.

Luce e tenebre,

benedite il Signore.

Pioggie e rugiade,

benedite il Signore.

Sorgenti e mari,

benedite il Signore.

Fiumi e colline,

benedite il Signore.

pesci del mare,

benedite il Signore.

Uccelli dell’aria,

benedite il Signore.

Animali tutti,

benedite il Signore.

Uomini e donne, piccoli e grandi,

benedite il Signore.

Read Full Post »

I Cloni non sono l’originale e

l’originale non li teme.

Sono essi a volersi prepotentemente

affermare dichiarando il falso, ovvero:

-io sono io, non tu!-

Read Full Post »

EPISTOLA

(1Cor.9,26)

Io corro, ma non come chi è senza meta;

faccio il pugilato, ma non come chi batte l’aria,

anzi tratto duramente il mio corpo e lo trascino

in schiavitù perchè non succeda che,

dopo aver predicato agli altri,

venga io stesso squalificato.

San Paolo.

Read Full Post »

L’anima cerchi sempre di inclinarsi:

Non al più facile, ma al più difficile;

non al più saporoso, ma al più insipido;

non a quello che piace di più, ma a ciò che piace di meno;

non al riposo, ma alla fatica;

non al più, ma al meno;

non al conforto, ma alla solitudine;

non al più alto e pregiato, ma al più vile e disprezzato;

non alla ricerca di qualche cosa, ma al non desiderare niente;

non alla ricerca del lato migliore delle cose create, ma del peggiore

e a desiderare, nudità, privazioni e povertà di quanto vi è al mondo

per amore di Gesù Cristo.

L’unione spirituale fra l’anima e Dio……….,

non consiste in diletti, gesti e sentimenti spirituali,

ma in una vera morte di Croce, esteriore ed interiore.

(San Giovanni della Croce)

Read Full Post »

Viviamo in un’epoca in cui l’accellerazione del modernismo ha portato 

ad anestetizzare la nostra sensibilità al bene e ad ampliare gli spazi dell’ILLECITO.

E’ stata la connivenza con il male che ci ha indotto a non distinguerlo più,

e addirittura a rinnegarne l’idea.

IL povero “BENE”, nel frattempo è stato relegato in uno spazio esiguo,

mentre il furbo “MALE” ha straripato per l’abbattimento di tutte le barriere.

Esso si è espanso a motivo di un grande cambiamento;

perchè ciò che una volta veniva riconosciuto come “male”, ora non lo è più,

si è cambiato il punto di vista e quindi denominato “LECITO'”, legittimamente plausibile.

Da quì partono tutte le violenze nei confronti di chi vuole continuare a seguire il bene;

come in un ring, MALE e BENE si affrontano, il BENE ha la peggio e viene messo

all’angolo, non si oppone alla violenza, si lascia disarmare e indebolire,

non ha vie di scampo se non quella di essere sopraffatto ed ucciso.

Bisognerà cercare di mantenere il cuore sempre aperto al

grido del bene che cerca di sopravvivere con dignità, davanti ad un mondo

individualista e crudele, che ha fatto dell’ILLECITO un suo diritto e del male la propria effige.

Read Full Post »

La nuova religione si chiama: Vietato Vietare!

La felicità si trova davvero lì!!!!!

Nessuno ci riflette, ma l’immagine del Crocifisso viene

periodicamente dileggiata in nome di una sedicente

libertà di espressione religiosa.

Poi, quando viene a farci visita il dolore,

o assistiamo a degli orrori,

gridiamo furenti – col dito accusatore-

“Dove sei Dio?”

Troppo comodo chiamarlo dopo averlo cacciato

ripetutamente, dalle scuole, dalle famiglie, dai nostri paesi

dagli Ospedali, dai letti dei sofferenti,

dalle nostre coscienze!

Siamo la generazione che ha visto

il più immane tentativo di stappare Dio dai cuori,

imponendo l’ateismo di Stato:

l’impero comunista, che si è consumato

nel più colossale genocidio planetario

di uomini e popoli.

Tutto questo ci insegna qualcosa? No!

Non abbiamo forse consegnato la nuova costruzione

Europea a una tecnocrazia laicista e dispotica

che ha voluto strappare le radici dell’Albero della Croce?

Ed eccoci approdati nell’inverno demografico,

al declino e all’invasione islamica.

Abbiamo sputato su Gesù Cristo e sulla Sua Chiesa,

per atteggiarci ad uomini liberi, liberi di fare cosa?

Siamo invece gli uomini impagliati di “Eliot”

con la testa piena di vento e il cuore colmo di solitudine.

Irridiamo il mistero, ma andiamo dai maghi e dagli astrologi,

veneriamo le maschere dei palcoscenici, ma si disprezzano i santi,

abbiamo accusato la religione di essere l’oppio dei popoli,

così l’oppio e la cocaina, sono diventati la “religione dei popoli”.

Assistiamo tranquillamente (avvallati dalle leggi dello stato)

allo sterminio di piccole vite umane nascenti;

e in nome della Scienza si trasformano piccoli esseri umani

in cavie da laboratorio, selezionando, e confezionando

esemplari perfetti “degni di vivere.”

Tutto è permesso nel nome della “libertà”,

ma, di quale libertà parliamo?

Qualcuno ha osservato:

-strano come sia semplice cacciare Dio!-

Sapete, Egli è un gentiluomo, mantiene le promesse

non viola la libertà che ci ha donato

ed è quietamente uscito dal nostro mondo

che, liberamente ha scelto di

precipitare all’inferno.

“Quo Vadis Domine?”

-Venio Romam, iterum Crucifigi.-

Read Full Post »

Older Posts »