Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2008

IL DONO

volto-al-cielo1In questo breve titolo, un cristiano può trovare dispiegato

tutto il mistero del Natale.

Dio si “dona” e attende che l’umanità lo accolga.

Dio si“nasconde” nelle sembianze di un bambino,

e attende che le creature lo riconoscano,

affinchè l’evento della nuova creazione si apra

ad accogliere la vita, nascosta nell’amore.


Read Full Post »

IL SANTO NATALE

20650acIL DONO……

LO STUPORE…….

LA SALVEZZA……

Si apre UNA STRADA……..

Buon Cammino a tutti……!

Read Full Post »

I PASTORI

pastori

Nel loro ambiente i pastori erano disprezzati;

erano ritenuti poco affidabili e, in tribunale, non venivano ammessi

come testimoni.

Ma chi erano in realtà?

Certamente non erano dei santi, se con questo termine si

intendono persone dalle virtù eroiche;

erano anime semplici, con una caratteristica particolare,

messa in evidenza poi dallo stesso Gesù: la vigilanza.

Questo vale nel senso esteriore: di notte vegliano vicino alle loro pecore.

E nel senso più profondo: sono stati i primi ad accogliere il

Signore e a credere all’unnuncio dell’angelo.

Essi ci insegnano che, in un’animo aperto all’attesa

la luce di Dio può entrare e, con essa la sua pace.

(BenedettoXVI )

Signore, tu che guidi i nostri passi,

vieni, non tardare!

Read Full Post »

SAN GIUSEPPE

27050g1

L’uomo del Silenzio, permeato di contemplazione del

mistero di Dio, in atteggiamento di totale disponibilità

ai  voleri divini.

Il silenzio di Giuseppe non manifesta un vuoto interiore,

al contrario, la pienezza di fede che egli porta nel cuore

guida ogni suo pensiero e ogni sua azione.

Tale silenzio, condiviso con Maria, è intessuto di preghiera

costante, nella totale adesione alla Santa Volontà Divina.

Proprio San Giuseppe, trasmise a Gesù quella robusta interiorità

che è presupposto dell’autentica giustizia, la “giustizia superiore “,

quella stessa che Gesù insegnò ai suoi discepoli.

(Benedetto XVI )

Signore, tu che doni gioia e letizia,

vieni, non tardare!

Read Full Post »

IL BUE E L’ASINO

021Nelle rappresentazioni  medievali del Natale vediamo come i due animali

abbiano quasi volti umani, come si inchinino consapevoli e rispettosi

davanti al mistero del Bambino.

Ciò era perfettamente logico, perchè essi avevano il valore di segno profetico

dietro cui si nasconde il mistero della Chiesa, il nostro mistero,

secondo il quale noi di fronte all’Eterno, siamo “buoi ” e “asini

ai quali, nella Notte Santa sono stati aperti gli occhi,

e riconoscono nella “mangiatoia” il loro Signore.

(Benedetto XVI )

Read Full Post »

nativitaAdoriamo il mistero, del Cristo Redentore.

nato da Maria Vergine;

nel suo grembo purissimo egli si è fatto uomo

per Divino consiglio.

Maria piena di grazia, intatta sempre Vergine,

è il tempio dell’Altissimo.

Come il sole che sorge, come sposo dal talamo,

Dio viene a salvarci.

O luce, che risplende nella notte del mondo,

vinci le nostre tenebre.

O Gesù, Re di gloria, mediatore per gli uomini,

dà il perdono e la pace.

A Te sia lode o Cristo, al Padre e al Santo Spirito,

ora e sempre nei secoli.

Amen.

Veni, redémptor géntium.

Read Full Post »

parola8004cu1” In principio era il “Verbo”.

Giovanni è la voce che passa, Cristo è il verbo eterno che era

in principio.

Se alla voce togli la parola, che cosa resta?

Dove non c’è senso intelligibile, ciò che rimane

è semplicemente un vago suono.

La voce senza la parola colpisce solo l’udito,

ma non edifica il cuore.

(S. Agostino)

Vieni Signore Gesù!

Read Full Post »

Older Posts »