Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2010

DENUNCIAMO IL MOBBING

Cari amici, per chi non lo sapesse già, il fenomeno “mobbing” si stà diffondendo in modo capillare nel
mondo del lavoro e nelle scuole che, nella fattispecie sono per lo più di ordinamento statale.
E’ utilizzato come strumento per torturare e , qualche volta può arrivare sino ad uccidere la vittima designata.
Finalizzato a manifestare apertamente la malvagità facendosi scudo con un gruppo di appartenenza nel quale vi è sempre uno o più capi, i quali per la troppa vigliaccheria ,si servono di un insieme di persone, è rivolto

alla rivelazione della crudeltà gratuita e reiterata. Il “mobbing”, tende ad annientare la persona nel suo insieme, mina in modo sottile la sua psicologia e deturpa la personalità della povera vittima.

Questa non ha scampo,proprio come la lapidata.
Messa all’angolo di un muro può solo sperare in un miracolo che la possa salvare.
Il più delle volte si tratta di invidia, altre di bullismo, altre ancora di protagonismo, finalizzato al
potere. Si cerca il sostegno di un gruppo per poter dare spazio al ruolo di regista del macabro mancato.
Attori e comparse, sono tutti coalizzati contro la vittima designata, spesso scelta per la sua fragilità,
o per un suo atteggiamento anticonformista che la colloca tra i diversi.

L’aiuto per la vittima designata potrebbe essere questo: non restare indifferenti davanti alla violenza, nè tanto meno  schierarsi con i più forti per paura di diventare le nuove vittime, denunciare subito questa forma di abuso per poterlo sradicare da un probabile terreno fertile.

Diamo quindi voce al bene facendoci  promotori di verità e giustizia, iniziando a  smascherare e ad ostacolare tutte queste forme di disagio e di emarginazione che sono sotto i nostri occhi.
Grazie per l’attenzione.


Read Full Post »

Quelli che chiedono a Dio nel modo giusto,ottengono ciò che chiedono.

Per possedere questa perla preziosa e questo infinito tesoro,

occorre usare una santa importunità presso Dio,

altrimenti non la si avrà mai.

Non si faccia come tante persone che domandano grazie a Dio;

perchè hanno pregato per un periodo considerevole di tempo,

e vedono di non essere state esaudite, si scoraggiano e

smettono di pregare, persuase che il Signore non le voglia accontentare.

Queste, perdono il frutto della loro preghiera e fanno ingiuria a Dio

che ama il donare, e che esaudisce sempre ogni preghiera

sia in un modo che in un altro.

(Luigi Maria di Monfort)

Read Full Post »