Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2012

LA BIBBIA

Dal libro dell’Esodo

(cap.23, vers.1-9)

23:1 Non spargerai false dicerie;

non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un’ingiustizia.

23:2 Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo

per deviare verso la maggioranza, per falsare la giustizia.

23:3 Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo.

23:4 Quando incontrerai il bue del tuo nemico o il suo asino dispersi,

glieli dovrai ricondurre.

23:5 Quando vedrai l’asino del tuo nemico accasciarsi sotto il carico,

non abbandonarlo a se stesso: mettiti con lui ad aiutarlo.

23:6 Non farai deviare il giudizio del povero,

che si rivolge a te nel suo processo.

23:7 Ti terrai lontano da parola menzognera.

Non far morire l’innocente e il giusto, perché io non assolvo il colpevole.

23:8 Non accetterai doni, perché il dono acceca chi ha gli

occhi aperti e perverte anche le parole dei giusti.

23:9 Non opprimerai il forestiero: anche voi conoscete la vita del forestiero,

perché siete stati forestieri nel paese d’Egitto.

Dal libro dell’Esodo

(cap.23, vers.2o-22)

20 Ecco, io mando un angelo davanti a te per proteggerti per via,

e per introdurti nel luogo che ho preparato.

21 Sii guardingo in sua presenza, e ubbidisci alla sua voce;

non ti ribellare a lui, perch’egli non perdonerà le vostre trasgressioni;

poiché il mio nome è in lui.

22 Ma se ubbidisci fedelmente alla sua voce e fai tutto quello che ti dirò,

io sarò il nemico de’ tuoi nemici, l’avversario de’ tuoi avversari.

Annunci

Read Full Post »

“La pace –ribadisce il Papa –

non è la semplice assenza di guerra e non può ridursi ad assicurare

l’equilibrio delle forze contrastanti”.

“La pace è frutto della giustizia ed effetto della carità”.

“E’ anzitutto dono di Dio” ma “anche opera da costruire.

Per essere veramente operatori di pace,

dobbiamo educarci alla compassione,

alla solidarietà, alla collaborazione, alla fraternità,

essere attivi all’interno della comunità e vigili nel destare le coscienze

sulle questioni nazionali ed internazionali e sull’importanza

di ricercare adeguate modalità di redistribuzione della ricchezza,

di promozione della crescita, di cooperazione allo sviluppo e

di risoluzione dei conflitti”.

Ricercare la giustizia e la pace,

coltivare il gusto per ciò che è giusto e vero,

anche quando ciò può comportare sacrificio

e andare controcorrente”.

         ( Benedetto XVI )

 

La felicità e la pace del cuore, nascono dalla coscienza di fare ciò

che riteniamo giusto e doveroso,

non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno.

(M.K.Gandhi)




                                                      



Read Full Post »