Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘curiosità’ Category

MAIESTAS DOMINI

L’aureola a forma di  “mandorla” nella tradizione iconografica

è un simbolo della  < Maiestas  Domini> -del Cristo trasfigurato-

o – della Regina del cielo, Maria e ricorre spesso nell’arte medievale.

La mandorla che risplende e circonfonde di luce è

un’immagine misterica della concentrazione sulla luce

che irradia dall’interno in riferimento all’occultamento

della vera natura di Cristo in quella corporea.

Nel medioevo, la mandorla fù anche il simbolo della

maternità, l’embrione racchiuso nell’utero.

In Geremia 1 , 11-12, il <mandorlo> a causa dell’assonanza

fra ” shaked”  (mandorlo) e  “shakad” (vegliare),

è immagine simbolica della vigilia.

Dominus Vobiscum.


Annunci

Read Full Post »

LA MISSIONE DEGLI ANGELI

La Chiesa onora con culto liturgico tre figure di angeli, che nella

Sacra Scrittura sono chiamati per nome.

IL primo è Michele Arcangelo. IL suo nome esprime l’atteggiamento

essenziale degli spiriti buoni.” Mica-El significa infatti: “chi è come Dio?”

In questo nome si trova espressa la scelta salvifica grazie alla quale

gli angeli <vedono la faccia del Padre > che è nei cieli.

IL secondo è Gabriele. Egli è legato sopratutto al mistero dell’incarnazione

del Figlio di Dio, Gesù Cristo. IL suo nome significa: “la mia potenza è Dio”

oppure “potenza di Dio”, quasi a dire che  al culmine della creazione

l’Incarnazione è il segno supremo del Padre Onnipotente.

Infine, il terzo arcangelo si chiama Raffaele. “Rafa-El” significa:

“Dio guarisce”. Egli si è fatto conoscere dalla storia di Tobia

nell’Antico Testamento.

Con l’aiuto degli Angeli e degli Arcangeli, lottiamo contro il maligno,

per il trionfo del bene, verso la vittoria finale: la Parusia (il ritorno di Cristo).

Read Full Post »

LE RADICI DELL’ATEISMO

L’Ateismo nasce dalla superbia dell’uomo,

perchè questi non vuole sottomettersi ad alcuno.

L’ateo,nega l’esistenza primordiale di un Creatore

e fugge dalla verità per accogliere un’idea,

si lascia dominare dalla ragione e rinnega il soprannaturale.

Egli non sà che svilisce la sua vita non accogliendo

la radice del proprio Essere.

Ma, le ragioni dell’ateismo sono valide? Io credo di no!

L’invisibile esiste e ne abbiamo provato l’esistenza.

Dopo aver analizzato le testimonianze in materia di fisica,

quali elettroni, protoni, atomi, aminoacidi,nonchè la complessità

del cervello -Irving William Knobloh- studioso di Scienze Naturali,

fù spinto a dire: ” Credo in Dio perchè per me la sua Divina

esistenza è l’unica spiegazione logica,

del perchè le cose sono come sono.

La verità è che gli uomini vogliono convincersi dell’inesistenza di Dio,

per organizzarsi nel bene e nel male in modo indipendente;

ma tutto questo non è sufficiente a negare l’esistenza del Creatore.

Read Full Post »

SIMBOLI DEGLI EVANGELISTI


ILDottore della Chiesa, Girolamo (348-420 d.C), ha tradotto

dal libro dell’Apocalisse, in analogia tra le quattro figure

Evangeliche, tale somiglianza nel modo seguente:

l’Evangelista Matteo viene simbolicamente raffigurato

come un ” uomo alato,” perchè il suo Vangelo

inizia con l’incarnazione di Cristo.

A Marco, corrisponde invece il” leone”, perchè

il suo Vangelo ha inizio con la narrazione della

<voce di colui che grida nel deserto> e cioè

Giovanni il Battista.

A Luca corrisponde il “toro”, l’animale sacrificale,

poichè l’inizio del suo vangelo riprende Zaccaria.

Giovanni infine ha come simbolo “l’aquila”,

poichè egli ci descrive il volo spirituale verso

le sommità celesti.

Ireneo di Lione ha ampliato le qualità specifiche

dei simboli degli Evangelisti, occupandosi

solo del quadruplice senso del Vangelo.

IL “leone” esprime la qualità regale;

IL ” bue “ il sacrificio;

L’uomo” l’incarnazione;

L’aquila” il Pneuma Divino che sorregge la Chiesa.

Read Full Post »

AUREOLA O NIMBO

Simboleggia un’aurea sfavillante che contrassegna le personalità

sovraumane e che circonda sopratutto la loro testa.

Il disco luminoso che circonda la testa non è un invenzione

dell’iconografia cristiana, perchè era già il procedimento

abituale con cui, sia l’arte asiatica che quella tardoantica

dell’ellenismo,esprimevano la sacralità della persona

raffigurata.

Anche Zeus-Apollo-Bacco- erano rappresentati

allo stesso modo.

Read Full Post »